venerdì 3 gennaio 2014

La povera Francesina

Buongiorno e Buon Anno Nuovo!
Dalle mie parti, in Toscana, l'anno è iniziato con un meraviglioso sole, sinonimo di buon auspicio. 
Del resto, se c'è il sole il primo dell'anno...
Visto il meraviglioso clima del Capodanno, avevo pensato di abbandonare per qualche giorno la preparazione di ricette calde, di sughetti e intingoli, lasciando spazio a qualcosa di un po' più fresco, per offrire un po’ di sollievo dopo i giorni di festa.
Il tempo, però, ci ha graziato solo il primo giorno, nel quale, a pranzo, mi sono concessa un semplice Toast a pochissimi metri dal mare; ma già dal giorno successivo, sono tornata alle padelle con qualcosa di più adatto alla stagione.
Questa ricetta è una versione semplificata di una preparazione della tradizione toscana, che prevede l'utilizzo del brodo e del lesso di manzo, che ormai nelle case degli italiani è sempre più in disuso.
Ve la propongo nella versione "povera" o vegetariana, in quanto ho omesso la carne, rendendo questo piatto più semplice e veloce, ma allo stesso tempo molto gustoso.








Ingredienti per 1 persona:

2 uova
1 cipolla rossa
1 foglia di salvia
1/2 barattolo di pomodori pelati 
olio Evo qb
sale
pepe
peperoncino
1/2 cucchiaino farina
1 cucchiaio di grana grattugiato 
1 fetta di pane tostato


Tagliate la cipolla a fettine sottili e fatela imbiondire con un filo di olio in una padella, a fuoco medio. Dopo qualche minuto aggiungete la salvia tritata e, se necessario, un cucchiaio di acqua, per far cuocere meglio la cipolla. 
Passati 5 minuti aggiungete i pelati e schiacciateli nella pentola con la forchetta, lasciandoli cuocere per 10 minuti, regolando di sale, pepe e peperoncino.
A parte sbattete le uova e aggiungetele alla salsa, insieme alla farina. Mescolate con un cucchiaio di legno per qualche minuto, finché il composto di uova non si rapprenderà. 
Impiattate la Francesina e servite il piatto ben caldo, spolverato con grana grattugiato e accompagnato da una fetta di pane tostata.