martedì 31 dicembre 2013

Melarancio? Me la mangio!

Buongiorno sopravvissuti e sopravvissute!
Il primo round, quello del Natale, è finito, ma abbiamo ancora i festeggiamenti (con i relativi bagordi gastronomici) del Capodanno e dell'Epifania. 
Sono riuscita, come al solito, a sfuggire ad alcuni appuntamenti gastronomici. Ma sono comunque stati tanti, tutti concentrati in un paio di settimane: lavoro, amici, famiglia...
Nonostante abbia passato più tempo seduta e armata di forchetta e coltello (quest'anno quasi sempre da invitata), sono riuscita a dedicarmi anche alla preparazione di qualche sfiziosa ricetta.
Questo è stato un tentativo (devo dire molto ben riuscito) della marmellata che comunemente avevo trovato nella versione mela e pera. Avevo scovato delle fantastiche arance e volevo comunque cambiare, rispetto alla marmellata classica che faccio, aggiungendo qualcosa che potesse addolcire la punta aspra del frutto. 







Ingredienti: 

700 gr arance pelate a vivo
3 mele Golden 
650 gr zucchero (io fruttosio)
1 limone bio 
80 gr scorza di arancia e limone pulita 


Pelate le arance a vivo con un coltello affilato, cercando di togliere il più possibile la parte bianca (è quella a rendere quella marmellata un po’ amara). Tagliate a tocchetti la polpa e conservate le scorze in un recipiente a parte. Fate lo stesso con il limone. 
Sbucciate e pulite la mela, tagliatela a tocchetti e mettetela insieme alla polpa di arance in una pentola abbastanza capiente. Pulite con un coltellino affilato le scorze di arancia e limone, frullatele in un mixer o tagliatele a listarelle, se vi piace sentirle sotto i denti; poi, versatele in pentola con la frutta a pezzi. Aggiungete lo zucchero e fate cuocere a fuoco basso, con un leggero bollore, per circa 45 minuti, controllando sempre che la consistenza non sia troppo solida, altrimenti non riuscirete a mangiarla quando sarà fredda. 
Versate la marmellata in barattoli di varie dimensioni, capovolgete e fateli raffreddare chiusi in un canovaccio.
Se volete sterilizzare la marmellata per consumarla più avanti o per fare un regalo, potete bollire i barattoli in acqua con un procedimento molto semplice: avvolgete ogni barattolo di marmellata già fredda in un tovagliolo, metteteli in una pentola, i cui bordi siano più alti dei vasetti e coprite con acqua fredda. Fate bollire per 20 minuti e lasciateli raffreddare all'interno della pentola. Saranno pronti per essere regalati o conservati per i prossimi mesi.