giovedì 30 gennaio 2014

Vellutata di ceci con porcini trifolati, gamberi e macadamia

Le mie domeniche (soprattutto quelle in cui la temperatura non invoglia ad uscire) sono tendenzialmente dedicate al riposo, alla lettura o alle faccende domestiche. Il tutto con ritmi lenti e comodi, tipici delle giornate di festa, ove può capitare che non senta neanche la mia stessa voce, perché le uniche interazioni con il mondo esterno sono fatte di messaggini o e-mail.
Arrivata alla sera, però, può succedere che mi ritrovi con le amiche in quelle caffetterie che organizzano aperitivi “modaioli”, giusto per qualche pettegolezzo e un po’ di confessioni, di fronte a qualche tartina e ad un buon bicchiere di vino rosso.
La domenica appena passata però, complice un tempo da lupi e un weekend particolarmente movimentato (in cui ho fatto spesso tardi la sera), ho deciso di dare buca a tutti, per concedermi un ottimo piatto caldo.
Avevo trovato delle noci macadamia al supermercato, che avevo mangiato in quantità industriale nel mio viaggio di qualche anno fa in Australia. Da quelle parti è un tipo di noce molto comune, è stata scoperta lì, e viene usata per tante preparazioni dolci e salate. Ha un gusto molto "burroso", ma con una punta salata che la rende molto versatile in ogni abbinamento.




 



Ingredienti per 1 persona:

100 gr ceci lessati
100 gr gamberetti surgelati
1 piccolo fungo porcino fresco o surgelato
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale qb
1 spicchio d'aglio
5 noci macadamia sgusciate
prezzemolo tritato qb
olio evo qb
sale qb
pepe macinato al momento qb



Pulite e tagliate il fungo a tocchetti.
Tostate le noci di macadamia in un pentolino antiaderente, girando spesso finché non si scuriranno. Questa noce tende a scurire molto quando la si tosta, perché è molto oleosa; ma non preoccupatevi: anche se fuori sembrerà bruciacchiata, all'interno sarà perfetta.
Fate rosolare lo spicchio d' aglio intero con un filo di olio nello stesso padellino antiaderente, aggiungete i funghi e regolate di sale e pepe.
Fate cuocere i funghi per 3-4 minuti, dopodiché aggiungete il prezzemolo tritato e tenete da parte.
In un pentolino versate il vino bianco e un po' d'acqua e portate a bollore. Una volta raggiunto aggiungete i gamberetti e cuoceteli per qualche minuto, scolateli e teneteli in caldo.
In una pentola dai bordi alti fate bollire i ceci con poco brodo vegetale e frullate con il minipimer, aggiungendo brodo fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Questa vellutata non dovrà essere molto liquida, per permettere agli ingredienti a pezzi di non "sprofondare" nel piatto.
Adesso potete impiattare la vellutata, aggiungendo sopra i funghi e per ultimi i gamberi e le noci tostate.
Terminate la preparazione con un fio di olio e una macinata di pepe fresco. Poi servite. E gustate.