venerdì 31 gennaio 2014

Crema pasticcera light


Che ragione c'è di stare a dieta quando madre natura ti ha già fornito del metabolismo di un maratoneta olimpico? 
Ovviamente nessuna…
Tuttavia, saltuariamente, riaffiora la mia disciplina da ex ballerina classica, che influenza le pietanze che cucino, imponendomi di scegliere ingredienti leggeri, dietetici, a giusto contenuto proteico e basso apporto di grassi.
Sono praticamente cresciuta seguendo diete, pur non avendone mai avuto bisogno, proprio perché la disciplina della danza classica impone dei regimi alimentari molto corretti e rigorosi, sin dalla tenera età.
Allo stesso tempo però bisogna pur soddisfare il palato e il cuore, con dei piccoli peccati di gola, che non inducano però troppi sensi di colpa. 
Inventai questa ricetta che ero ancora adolescente, preda dei fornelli e dei pasticci in cucina: ottenni il tutto prendendo spunto dalla tradizionale crema pasticcera, ma con un po' di modifiche per renderla molto più leggera e allo stesso tempo buona, cremosa e gustosa: in un certo senso più adatta alla più disciplinata ballerina classica.
E' una base alla quale si può aggiungere qualsiasi aroma, a seconda dei gusti o anche della farcitura che ci serve.
Io ho aggiunto una spolverata di un buonissimo zucchero aromatizzato al rum e vaniglia, ricevuto per Natale dalla mia mamma.
E' una crema che di solito propongo alle amiche che tanto odiano la bilancia, quelle che sono in continua lotta con i fori della cintura e che non si sentono mai a posto dopo aver assaporato un buon dessert. Che ci si creda o no, è assolutamente dietetico e di conseguenza a ridottissimo contenuto di sensi di colpa!










Ingredienti per 2 persone:

250 gr latte scremato
3 cucchiai colmi di fruttosio
2 cucchiai rasi di farina
2 albumi
1 bustina di vanillina



In un pentolino, sciogliete poco latte con lo zucchero, la vanillina e la farina.
Quando avrete sciolto tutti i grumi aggiungete il resto del latte e gli albumi, cuocete a fuoco basso e mescolate per circa 10 minuti, finché la crema non si addenserà, liscia ed omogenea, velando il cucchiaio.
Servite in coppette individuali e decorate a piacere.
Gustate la crema ancora tiepida.