lunedì 18 marzo 2013

Marmellata ACE

 
 



In altre condizioni climatiche le idee per il week end sarebbero potute essere tante ma con la domenica piovosa, uggiosa e nebbiosa appena passata cosa potevo fare se non cucinare?!
Mi sono cimentata in un piccolo esperimento, senza prendermi il merito di aver inventato una cosa nuova perché immagino che già qualcuno di voi avrà già sperimentato  qualcosa di simile...fra l'altro ottimo per passare un pomeriggio intero perché la preparazione è abbastanza lunga...
Devo dire che nonostante le dosi siano state un po' casuali, il risultato è stato bello a vedersi quanto buono a mangiarsi!


Ingredienti:

1 kg arance bio
1 carota
1 limone
2 mandarini
750 gr zucchero


Sbucciate le arance e pelatele a vivo, raccogliendo in una coppa capiente sia la polpa che il succo, tenete da parte le scorze e fate lo stesso con i mandarini e il limone.
Pelate la carota e tagliatela a pezzettoni, pulite le scorze dalla parte bianca che risulterebbe amara da mangiare e frullate sia carota che scorze in un mixer, fino ad ottenere una granella abbastanza fine.
A questo punto versate sia gli agrumi che il composto di carote e scorze in una pentola capiente, aggiungete lo zucchero e cuocete a fuoco lento e mescolando spesso per circa 1 ora. Sentirete un meraviglioso profumo di agrumi....
Una volta terminata la cottura versate la marmellata in vasetti e fateli raffreddare capovolti per eliminare l'aria.



Se il composto risulta ancora troppo liquido dopo il tempo previsto, fate bollire lentamente ancora 10 minuti, considerando comunque che freddandosi la marmellata rassoderà un po'.
Se non consumate nell'arco di un mese la marmellata potete sterilizzare i barattoli seguendo un procedimento molto semplice: avvolgete i barattoli uno ad uno in tovaglioli possibilmente bianchi (solo perché in cottura farebbero lo stesso effetto di una lavatrice  di colorati a 100°, si mischierebbe tutto!), inseriteli in una pentola che superi l'altezza dei barattoli di almeno 5 cm, cercando di incastrarli leggermente perché non si muovano in cottura. A questo punto riempite la pentola, con i barattoli inseriti, di acqua fredda e portate tutto a bollore. Dal bollore fate passare 30 minuti e lasciateli freddare nella stessa acqua. A quel punto saranno pronti anche per essere messi in dispensa oppure regalati!!