sabato 3 gennaio 2015

Panbrioche semintegrale alle bacche di goji








Corri corri... Sono ancora nel vortice natalizio, in cui orde di barbari parenti invadono la casa per portare doni, gioia, allegria e chili di cibo. Sto trascorrendo dei meravigliosi giorni in loro compagnia, all'insegna delle risate, i giochi da tavolo, le lunghe chiacchierate.
Fino all'Epifania avrò ospiti, fra cameretta e salotto: 4 ragazzini scatenati, i miei cuginetti, di età compresa fra gli 11 e i 18 anni.
Ogni mattina cerco di entrare in cucina e far colazione con il passo di un puma, addentando il mio pane tostato con sciroppo d'acero senza fare il minimo rumore, perché anche un silenziosissimo "croc", potrebbe svegliare i miei diavoletti.
Ci provo ma non ci riesco mai: al secondo morso appare uno di loro, con gli occhietti assonnati e il passo da piccolo bradipo, che reclama una tazza di latte caldo con biscotti o brioche.
Ho preparato loro questa delizia, per evitare che il loro pancino si riempisse di robaccia confezionata, già a prima mattina. 
Vi dico solo che, per la loro seconda colazione a casa mia, ho dovuto inventarmi delle crepès, perché di questo panbrioche non era rimasta neanche una briciola!







Ingredienti:

200 gr farina integrale
200 gr farina 00 
1 uovo
60 gr zucchero di canna
125 ml latte scremato
25 gr lievito di birra
2 cucchiai di olio evo
1 pizzico di sale
2 cucchiai di bacche di goji
1 cucchiaio di semi di lino
1 cucchiaio di semi di zucca

Per spennellare:
1 cucchiaio di miele d'arancia
1 cucchiaio di latte
scorze d'arancia tritata






Sciogliete il lievito nel latte tiepido, mescolate le due farine ed impastatele con sale, zucchero, uovo, il composto di latte e lievito, l'olio evo.
Fate una palla e mettete a lievitare, per 1 ora e mezza, al caldo. 
Successivamente impastate di nuovo, aggiungendo le bacche e i semi, formate tre filoncini ed intrecciateli.
Fate lievitare ancora per mezz'ora, coperto da un canovaccio.
Adesso sciogliete il miele nel latte, aggiungete la scorza d'arancio, e spennellate bene la superficie della treccia. 
Fate cuocere per 20 minuti a 180°, abbassate a 160° e fate cuocere ancora per 10-15 minuti. 
Fate raffreddare e tagliate il pane a fette spesse. Sarà soffice come una nuvola.