sabato 5 settembre 2015

I biscotti buoni e giusti

Spesso gli amici mi chiedono consigli su come rimanere in forma, evitando digiuni o insalate scondite per intere stagioni. Essendo una sportiva, amante del cibo buono e giusto, mi fa immensamente piacere dare loro dei suggerimenti per non rinunciare completamente al piacere di un pasto, che sia buono ma anche giusto per il nostro corpo.
Gabriele è al suo ennesimo tentativo di dimagrire, alternando periodi di semi-digiuno a grandi abbuffate, che hanno reso il suo corpo una fisarmonica ad ogni prova bilancia. Ho cercato spesso di spiegargli il mio concetto di "premio", quel cibo buono ma un po' meno giusto che ogni tanto dobbiamo concederci, per appagare i piccoli sacrifici quotidiani che si fanno a tavola. Evidentemente lui si è ritenuto talmente bravo che, negli ultimi mesi, si è premiato quotidianamente, aumentando di peso in modo smisurato. 
Non riuscendo a rinunciare alla classica colazione italiana, con caffè, latte e dolci, gli ho suggerito uno dei miei evergreen.
Scoprii questa ricetta su un sito per bambini, ma una volta sfornati mi resi conto di quanto fossero graditi anche dai grandi. Da allora li preparo spesso, perché sono veloci, perché sono buoni e perché sono anche giusti. 






Ingredienti:

200 gr farina 0
100 gr cocco disidratato
100 gr zucchero di canna grezzo
1 cucchiaio di bacche di goji
70 gr fiocchi di avena
30 gr crusca di avena
1 cucchiaino raso di bicarbonato
50 gr olio di semi di mais
100 gr acqua tiepida

In una boule, mescolate prima tutti gli ingredienti solidi, aiutandovi con un cucchiaio o con la mano. Aggiungete successivamente i liquidi, mescolando bene con la mano fino ad ottenere un impasto compatto. Formate delle palline, schiacciatele leggermente e disponetele su carta forno. Infornate a 180° per 20 minuti. Lasciateli raffreddare e gustateli a qualsiasi ora della giornata, senza alcun rimorso. 


Potete sostituire le bacche di goji con delle gocce di cioccolato fondente, per i più golosi, oppure con uvetta o albicocche disidratate tagliate a cubetti.