sabato 28 giugno 2014

Focaccia ai 7 cereali rosmarino e ciliegie, con taleggio

Il maxi schermo era pronto per la serata, l'impianto Dolby non aspettava altro che essere acceso, eravamo tutti in attesa del fischio che avrebbe dato inizio alla prima partita della nazionale ai mondiali di calcio 2014.
A casa anche le pance erano pronte, non tanto per l'ansia e la sofferenza durante i novanta minuti, quanto per il buffet che organizzai a casa, prima che iniziasse la sfida calcistica.
Qualche scaramantico si presentò con la stessa maglia che indossava la sera in cui l'Italia vinse i mondiali contro la Francia, se ricordo bene nel 2006. Alcuni portarono bandiere e striscioni, pur essendo alla prima gara del campionato. Altri invece, palesemente disinteressati allo sport, parteciparono sia per spirito goliardico, che per assicurarsi una bella mangiata in compagnia. 
La partecipazione femminile fu più soddisfacente del previsto, visto che le donne notoriamente non amano troppo il calcio. Si creò così un'atmosfera divertente e giocosa, data anche dagli strafalcioni calcistici improvvisati, severamente corretti dai maschietti più esperti.
Durante il buffet in cui preparai alcuni snack, prevalentemente finger food da mangiare in piedi, alcune azzardarono a commentare partite precedenti, formazioni, ricordare partite storiche su cui solo un vero patito avrebbe potuto argomentare. 
Ovviamente la conversazione degenerò in una serie di risate collettive, che fecero volare il tempo in attesa della mezzanotte, ovvero il fischio d'inizio. 





Ingredienti:

300 gr farina multicereali
200 gr farina manitoba
100 gr farina 00 oltre a quella per la spianatoia
20 gr di olio evo oltre a quello per infornare
acqua tiepida qb
1 cucchiaino di sale fino
1 panetto di lievito
500 gr taleggio
1 cestino di ciliegie piuttosto grandi e carnose 
rametti di rosmarino qb
sale grosso qb
pepe qb
olio di semi per la teglia

Mescolate le farine e create una piramide sulla spianatoia, aggiungendo il sale ai bordi. 
A parte sciogliete il lievito in una tazza di acqua tiepida.
Create un buco al centro della piramide di farine e versate l'olio evo, qualche ago di rosmarino e una spruzzata di pepe. Aggiungete il lievito liquefatto e cominciate ad incorporare a poco a poco le farine, fino ad esaurire gli ingredienti ed avere una palla.
Lavoratela qualche minuto con entrambe le mani e formate una palla, infarinatela e fatela lievitare in un posto abbastanza caldo ed umido per almeno 3-4 ore, coperta da un panno.
Una volta raddoppiata di volume stendetela in una o più teglie, a seconda della grandezza, che avrete precedentemente oliato bene con dell'olio di semi. 
Lasciate per una mezz'ora a lievitare ancora. Intanto pulite le ciliegie, dividendole a metà e togliendo il nocciolo.
Accendete il forno a 250°.
Formate delle sagome con le metà delle ciliegie, in modo che poi vi risulti facile tagliare la focaccia una volta cotta, senza passare con il coltello sulla frutta e affondate le dita qua e là, formando degli avvallamenti nella pasta.
Cospargete la focaccia di sale grosso, aghi di rosmarino, pepe e olio evo ed infornate circa 20 minuti, controllando la cottura.
Una volta cotta la focaccia fatela freddare, tagliatela a cubotti ed adagiatevi sopra una fetta di taleggio e un rametto di rosmarino per guarnire, sono sicura che non riuscirete a vedere niente in tv fintanto non avrete finito di mangiare.