mercoledì 12 marzo 2014

Crema di mascarpone al vin santo con cantuccini alle mandorle

Ho acquistato una busta di cantuccini alle mandorle da uno dei più famosi forni di Prato, città di origine di questi fantastici e croccantissimi biscotti, tipici della tradizione toscana.
Avevo già assaggiato questa delizia inzuppandoli in un bicchiere di vin santo, come vuole la tradizione.
Quella sera però, in occasione della rimpatriata fra vecchi amici che avevo organizzato a casa, volevo qualcosa di particolare, senza però togliere niente alla tradizione di questi ottimi dolcetti.
Ci stavamo preparando ad un dopo cena con karaoke e tante risate per cui, per scaldare l'ugola e togliere un po' di freni inibitori visto lo show casalingo a cui ci sottoponemmo, finimmo la cena con questo ottimo dessert, leggermente alcolico ma delicatissimo.






Crema di mascarpone al vin santo con cantuccini alle mandorle

500 gr mascarpone
130 gr zucchero
1 bicchierino di vin santo
4 uova e 1 tuorlo
1 pizzico di sale
cantuccini alle mandorle
cacao amaro e cannella in polvere per decorare


In una ciotola piuttosto grande amalgamate il mascarpone con il vin santo, aiutandovi con un mestolo di legno. 
Montate a parte gli albumi con il sale, a neve fermissima.
In una terza ciotola invece montate i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Versate i tuorli montati nel mascarpone e amalgamate, successivamente aggiungete gli albumi e mescolate dal basso verso l'alto, per incorporare aria nel composto.
Conservate la crema coperta con pellicola, in frigo, per almeno un paio di ore.
Servite in coppette o bicchieri, spolverando la superficie di cacao e cannella, accompagnandola con dei cantuccini alle mandorle.